Il fantastico della materia: il teatro della Raffaello Sanzio

Autores/as

  • Mariastella Cassella Universidad Alcalà de Henares

Resumen

La Socìetas Raffaello Sanzio rappresenta, con la sua trentennale esperienza, una delle realtà più innovative del Nuovo Teatro Italiano, avendo sperimentato una scrittura di scena che si è mossa in molteplici direzioni, che vanno dall’azzeramento del testo drammaturgico al suo recupero “problematico” o da un nuovo uso del corpo e dello spazio fino a delineare una diversa concezione di performer e di rapporto con il pubblico. Il nostro tentativo sarà quello di individuare le possibili occorrenze sceniche del fantastico nella prassi del gruppo, strutturando un discorso squisitamente teatrale incentrato sull’uso che se ne fa del corpo e dell’animale e verificando, attraverso alcuni esempi, come entrambi possano funzionare in un’ottica perturbatoria.

Palabras clave

Scrittura scenica, Postorganico, Attore, Corpo, Animale in scena.

Citas

ALFANO-MIGLIETTI, Francesca (1997): Identità mutanti. Dalla piega alla piaga: esseri delle contaminazioni contemporanee, Costa & Nolan, Genova.

ALBERTAZZI, Silvia (1993): Il punto sulla letteratura fantastica, Laterza, Bari-Roma.

CAILLOIS, Roger (2004): Nel cuore del fantastico, Abscondita, Milano.

CALVINO, Italo (1995): Una pietra sopra. Discorsi di letteratura e società, Mondadori, Milano.

CAMPRA, Rosalba (2000): Territori della finzione. Il fantastico in letteratura, Carocci, Roma.

CASTELLUCCI, Romeo e CASTELLUCCI Claudia (1992): Il teatro della Socìetas Raffaello Sanzio. Dal teatro iconoclasta alla super-icona, Ubulibri, Milano.

CASTELLUCCI, Romeo et al. (2001): Epopea della polvere. Il teatro della Societas Raffaello Sanzio 1992-1999. Amleto, Masoch, Orestea, Giulio Cesare, Genesi, Ubulibri, Milano.

CESERANI, Remo (1983): La narrazione fantastica, Nistri-Lischi, Pisa.

_____ (1996): Il fantastico, Il Mulino, Bologna.

CHINZARI, Stefania (1995): «Oreste, eroe maschilista», L’Unità (23 gennaio), p. 12.

CORTI, Claudia (1989): Sul discorso fantastico. La narrazione nel romanzo gotico, ETS, Pisa.

DERRIDA, Jacques (1971): La Scrittura e la differenza, Einaudi, Torino.

DÌAZ BROWN, Hélène (1996): L’effet fantastique ou la mise en jeu du sujet, Anma Libri, Stanford.

DOLEŽEL, Lubomír (1999): Heterocosmica. Fiction e mondi possibili, Bompiani, Milano.

ECO, Umberto (2002): Lector in fabula. La cooperazione interpretativa nei testi narrativi, Bompiani, Milano.

FORMENTI, Carlo (2003): Incantati dalla rete, Raffaello Cortina, Milano.

FUSILLO, Massimo (2007): «Metamorfosi», in Remo Ceserani et al. (ed.), Dizionario dei temi letterari, vol. II, Utet, Torino, pp. 1493-1497.

JACKSON, Rosemary (1986): Il fantastico. La letteratura della trasgressione, Pironti, Napoli.

KANTOR, Tadeusz (2000): Il teatro della morte. Materiali raccolti da Denis Balbet, Ubulibri, Milano.

LUGNANI, Lucio (1983): «Per una delimitazione del genere», in Aa.Vv., La narrazione fantastica, Nistri-Lischi, Pisa.

LUPERINI, Romano (1990): L’allegoria del moderno. Saggi sull’allegorismo come forma artistica del moderno e come metodo di conoscenza, Editori Riuniti, Roma.

MANGO, Lorenzo (2003): La scrittura scenica, Bulzoni, Roma.

MACRÌ, Teresa (1996): Il corpo postorganico, Costa & Nolan, Genova.

MARCHIORI, Fernando (2010): Negli occhi delle bestie. Visioni e movenze animali nel teatro della scrittura, Carocci, Roma.

PEZZONI, Enrique (1982): «Prefazione a Silvina Ocampo», in Silvina Ocampo, La furia y otros cuentos, Madrid, Alianza, pp. 3-19.

PONTE DI PINO, Oliviero (2013): Romeo Castellucci & Socìetas Raffaello Sanzio, Doppiozero, Milano.

PRANDI, Michele, (1990): «Una figura testuale del silenzio: la reticenza», in Maria-Elisabeth Conte, Anna Giacalone Ramat, Paolo Ramat (ed.), Dimensioni della linguistica, FrancoAngeli, Milano, pp. 220-238.

ROBBE-GRILLET, Alain (1965): Il nouveau roman, Sugar, Milano.

SCARSELLA, Alessandro (1986): «Profilo delle poetiche del fantastico», La rassegna della letteratura italiana, VIII, XC, pp. 201-220.

SOLMI, Sergio (1978), «Appunti sulla letteratura fantastica», in Id., Saggi sul fantastico. Dall’antichità alle prospettive del futuro, Einaudi, Torino, pp. 126-140.

TODOROV, Tzvetan (1985): La letteratura fantastica, Garzanti, Milano.

TORTONESE, Paolo (2002): «La follia tra miracolo e prova: la terza soluzione del fantastico», in Michela Vanon Alliata (ed.), Desiderio e trasgressione nella letteratura fantastica, Marsilio, Venezia, pp. 177-185.

VATTIMO, Gianni (1983): Il pensiero debole, Feltrinelli, Milano.

Biografía del autor/a

Mariastella Cassella, Universidad Alcalà de Henares

Mariastella Cassella è Professore Associato presso la Università di Alcalá de Henares.

Si laurea con Lode in Forme e Tecniche dello Spettacolo presso l’Università La Sapienza di Roma (2004-2009) con una tesi diretta in co-tutela dalla Prof. Sonia Bellavia e dal Prof. Lorenzo Mango, «Teatro della Contingenza: Performer, Postmoderno».

Nel 2010 realizza il Master Critica Giornalistica dell’Accademia Nazionale Silvio d’Amico di Roma ed è redattrice di contenuti teatrali, d’arte contemporanea e cinema nelle riviste d’approfondimento culturale Vespertilla e Recensito (2004-2010).

Nel 2011 frequenta, con Matrícula de Honor, il Máster Universitario en Historia del Drama de la EDUAH (Escuela de Doctorado de la Universidad de Alcalá) presentando, al termine del percorso accademico, la tesi «Los inicios del Centro de Nuevas Tendencias Escénicas. Logros y resultados» diretta dalla Prof. Mar Rebollo Calzada.

Attualmente lavora nel Programma di Dottorato in Estudios Teatrales della medesima Università, investigando sulla performance contemporanea in Italia e titolando la propria tesi: «La reescritura neovanguardista de los textos y temas grecolatinos en el teatro italiano del periodo 1980-2010», sotto la direzione del Prof. Luis Alfonso Miguel Hernández.

La sua linea di ricerca si è andata specializzando nei rami della Semiotica teatrale, della Performance, del Teatro Contemporaneo Europeo e della Scrittura Scenica. Continua sviluppando l’interesse per questi temi intervenendo a numerosi congressi, come il XI Congreso Internacional De Traducción, Texto e Interferencias, il XV Congreso Internacional: El Canon y su Circunstancia o il VI Congreso Internacional de SELICUP.

 

 

Publicado

16-12-2014

Cómo citar

Cassella, M. (2014). Il fantastico della materia: il teatro della Raffaello Sanzio. rumal. evista e investigación obre o Fantástico, 2(2), 65–85. https://doi.org/10.5565/rev/brumal.114

Descargas

Los datos de descargas todavía no están disponibles.