Roma, città assente (o quasi) nell'opera di Josep Pla

Autori

  • Rossend Arqués Università Autonoma di Barcellona

Abstract

Quest’articolo, che forma parte di una ricerca sulla relazione di Josep Pla con l’Italia, intende indagare perché la città di Roma occupa un ruolo relativamente poco importante nella sua opera giornalistica e creativa. In questo studio- come in tutti i lavori dedicati a suddette relazioni si parte dal primo testo  - e, in questo caso, anche l’unico-che lo scrittore di Empordà ha dedicato alla Città Eterna, in cui si possono notare l’attitudine e i sentimenti, che si manterranno quasi inalterati durante il corso della sua vita.

Parole chiave

Josep Pla e l'Italia, Letteratura di Viaggio, Roma

Biografia autore

Rossend Arqués, Università Autonoma di Barcellona

Rossend Arqués  Corominas è professore associato di Filologia italiana presso l’Università Autonoma di Barcellona. È fondatore delle riviste: Quaderns d’Italià e Dante e l’arte.

Pubblicato

03-11-2002

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.