Pio II, Pienza e la descrizione di una città intelligente: un'ecfrasi senza retorica

Autori

  • Gabriele Fattorini Università degli Studi di Firenze

Abstract

Ripercorrendo la lunga e ben nota ecfrasi che Pio II dedicò a Pienza nei Commentarii, il contributo intende evidenziare che Enea Silvio Piccolomini progettò e mise in atto - tramite Bernardo Rossellino - un progetto di città in carne e ossa estremamente razionale, che egli seppe finanziare e costruire mattone per mattone, pietra per pietra, edificio per edificio; una città che innalzò a centro di una nuova diocesi e descrisse senza alcuna retorica. Più che il sogno umanistico di una città “ideale” - come di norma si usa dire - Pienza può dunque apparire come un modello pragmatico e virtuoso di grande attualità, particolarmente a fronte delle elaborazioni troppo spesso fumose e tutte concettuali sul tema della “smart city” che tanta fortuna tendono a riscuotere nella società contemporanea.

Parole chiave

Enea Silvio Piccolomini papa Pio II, Commentarii, Pienza, Rinascimento, architettura, ecfrasi, città ideale, smart city

Riferimenti bibliografici

Adams, N. (1985). The Acquisition of Pienza 1459-1464. Journal of the Society of Architectural Historians, 44, 2, 99-110.

Adams, N. (1998). Pienza. In Fiore, F.P. (Ed.). (1998). Storia dell’architettura italiana. Il Quattrocento (pp. 314-329). Milano: Electa.

Angelini, A. (Ed.). (2005). Pio II e le arti. La riscoperta dell’antico da Federighi a Michelangelo. Siena - Cinisello Balsamo: Monte dei Paschi di Siena - Silvana editoriale.

Angelini, A. (2005). Templi di marmo e tavole quadre. Pio II e le arti nei Commentarii. In Angelini 2005, pp. 18-43.

Angelini, A. (2011-2012). Le tavole con la “città ideale” a confronto. In margine alla mostra di Urbino: proposte per autori e significati. 1492, 4-5, 65-87.

Barbacci, A. (1934). Il restauro del Duomo di Pienza. La Diana, IX, 5-135.

Bellosi, L. (1990). Giovanni di Francesco e l’arte fiorentina di metà Quattrocento. In Bellosi, L. (Ed.). (1990). Pittura di luce. Giovanni di Francesco e l’arte fiorentina di metà Quattrocento. Catalogo della mostra di Firenze (16 maggio - 20 agosto 1990) (pp. 11-45). Milano: Olivetti.

Bevilacqua, M. (2016). Mura di luce, facciate di diamanti. Metafore del bianco nell’architettura del Quattrocento. Opus incertum, II (nuova serie), 34-47.

Bulian, G., Croci, G., Giorgianni, G., & Russo, C. (2006). Dati storici, monitoraggio, indagini. In Giorgianni, G. (2006), Pio II, la città, le arti. La rifondazione umanistica dell’architettura e del paesaggio. Catalogo della mostra di Pienza (28 maggio - 8 ottobre 2006). Siena: Protagon.

Burckhardt, J. (1876). La civiltà del secolo del Rinascimento in Italia, 2 voll. Firenze: Sansoni.

Calderini, M, & Reviglio, E. (2013). Premessa. In Reviglio E., Camerano S. et al. (2013). Smart City Progetti di sviluppo e strumenti di finanziamento.

Carli, E. (1966). Pienza. La città di Pio II. Roma: Editalia.

Chironi, G. (Ed.). (2000). L’archivio diocesano di Pienza. Siena: Amministrazione provinciale di Siena.

Chironi, G. (2009). Un mondo perfetto. Istituzioni e societas christiana nella Pienza di Pio II. In Nevola 2009, pp. 39-50.

De Brosses, C. (1973). Viaggio in Italia. Lettere familiari. Bari: Laterza.

Fattorini, G. (2006). Vecchietta “pittore di luce”. La pala di Spedaletto. In Detti, T. (Ed.) (2006). La terra dei musei: paesaggio arte storia del territorio senese (pp. 400-405). Siena - Firenze: Monte dei Paschi di Siena - Giunti.

Mack, C.R. (1987). Pienza. The Creation of a Renaissance City. Ithaca-London: Cornell University Press.

Mack C.R. (2012). Beyond the Monumental: the Semiotics of Papal Authority in Renaissance Pienza. Southeastern College Art Conference Review, 16,2, 124-150.

Mannucci, G.B. (1937). Pienza: arte e storia. Siena: Tipografia San Bernardino (terza edizione ampliata e corretta, che segue quelle del 1915 e 1927).

Martini, L. (2005). Tabulae pictae e altri ornamenti per la Cattedrale di Pienza. In Angelini 2005, pp. 250-279.

Martini, L., Santi B. (2006). Il Palazzo Piccolomini di Pienza: guida al palazzo e alle sue collezione. Siena: Cantagalli.

Martini, L. (2009). Le pale d’altare nel duomo di Pienza. In Nevola 2009, pp. 354-376.

Mussolin, M. (2005). “Cathedralis effecta est: il Duomo di Pienza e il rinascimento cristiano di Pio II. In Angelini 2005, pp. 214-249.

Nevola, F. (2005). Architettura civile. In Angelini 2005, pp. 182-213.

Nevola F. (Ed.). 2009. Pio II Piccolomini: il papa del Rinascimento a Siena. Atti del convegno internazionale di studi di Siena (5-7 maggio 2006). Siena: Protagon.

Paardekooper, L. (2009). La diffusione della tavola quadrata nel senese: un influsso pientino o meno? In Nevola 2009, pp. 377-409.

Palladino P. (1994). “Pittura in una casa di vetro”: un riesame e una proposta sul programma decorativo di Pio Il per la cattedrale di Pienza. Prospettiva, 75/76, 100-108.

Pellegrini, M. (2000). Pio II. In Enciclopedia dei papi (Vol. 2, pp. 663-685). Roma: Istituto della enciclopedia italiana fondato da Giovanni Treccani.

Pellegrini, M. (2015). Pio II, papa. In Dizionario biografico degli Italiani (Vol. 83, pp. 794-803). Roma: Istituto della enciclopedia italiana fondato da Giovanni Treccani.

Piccolomini, E.S., papa Pio II (2008). I commentarii (a cura di L. Totaro). Milano: Adelphi (nuova edizione ampliata, rispetto all’originale del 1984).

Pieper, J. (2000). Pienza. Il progetto di una visione umanistica del mondo. Stuttgart-London: Axel Menges.

Spesso, M. (1997). Wiener Neustadt: un riferimento per Pienza. Commentari d’arte, II, 4, 16-24.

Spesso, M. (2018). Premesse a Pienza: architettura e umanesimo integrale. Milano: Franco Angeli.

Spiriti, A. (2018). Castiglione Olona. La prima città ideale dell’umanesimo. Milano: Mimesis.

Tönnesmann, A. (1990). Pienza Städtebau und Humanismus. München: Hirmer.

Van Os (1987). Painting in a House of Glass: The Altarpieces of Pienza. Simiolus, 17, 23-38.

Biografia autore

Gabriele Fattorini, Università degli Studi di Firenze

Professore associato di Storia dell'arte moderna

Dipartimento SAGAS

Pubblicato

03-12-2021

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.