Violenza, famiglia e genere. Il romanzo di ambiente poliziesco di Melania G. Mazzucco

Francesco Ardolino

Abstract

Il romanzo Un giorno perfetto (2005), che tre anni più tardi verrà adattato al grande schermo da Ferzan Özpetek, è l’unico testo di Melania G. Mazzucco che sembra affacciarsi alle porte del giallo. Ma il ritmo trepidante, il retrogusto della quotidianità e il feticismo delle armi generano delle aspettative che non vengono confermate dalla narrazione. Sin dalla prolessi iniziale, gli avvenimenti perdono valore per dar spazio a una lettura sociale in cui la violenza di genere si colloca sullo sfondo delle varie vicende personali e familiari dei personaggi, inseriti nella geografía urbana della capitale italiana. Dietro una scrittura apparentemente semplice, si cela la capacità di moltiplicare motivi e toni per costruire un romanzo polifonico in cui anche la colonna sonora delle canzoni del momento acquisisce una funzione strutturale.

Keyword

Melania G. Mazzucco; interpretazione del testo; narrativa italiana contemporanea; romanzo giallo e criminale

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici

Nadya AISENBERG, «Family», in The Oxford Companion to Crime & Mistery Writing, ed. de Rosemary Herbert, Oxford University Press, 1999, p. 150 -151.

ASOR ROSA, Alberto, «Un giorno perfetto nelle viscere di Roma», La Repubblica, 19 novembre 2005, p. 52.

− «Ritratto di signora soldato», La Repubblica, 27 marzo 2012, p. 57-58.

BITASI, Simonetta, «Mazzucco, la vita in un giorno», Gazzetta di Mantova, 13 novembre 2005, p. 40.

CRINÒ, Lara, «La soldata innamorata» [intervista], La Repubblica delle Donne, 31 marzo 2012, p. 109-110.

DI CIOLLA, Nicoletta, «Roma in Noir − The Eternal City as Dystopia. Or Perfect Imperfection», Romance Studies, vol. 25, nº 4, novembre 2007, p. 297-307.

Laura DI NICOLA, «»Il romanzo come genere aperto. Lei così amata di Melania Mazzucco», in EAD, Intellettuali italiane del Novecento. Una storia discontinua, Pisa, Pacini Editore, 2012, p. 103-112.

Maurizio FERRARIS, Manifesto del nuovo realismo, Roma-Bari, Laterza, 2012.

GABRIEL, Markus, Perché non esiste il mondo, Milano, Bompiani, 2015.

IPPOLITO, Antonella, «"L'orma nello schermo opaco". Intermedialità del costrutto narrativo e rappresentazione di una "realtà depotenziata in Un giorno perfetto (2005) di Melania G. Mazzucco», Linguae &, vol. 15, nº 2, 2016, p. 49-67.

LUCAMANTE, Stefania, «The Making and Unmaking of the Eternal City: A History of Violence on an Everyday Perfect Day», Annali d'Italianistica, vol. 28. Capital City: Rome (1870-2010), 2010, p. 375-402.

MARCHAIS, Nathalie, «Il tramonto del patriarcato. Un giorno perfetto di Melania Mazzucco», Italogramma, vol. 2, 2012, p. 277-290.

MAZZUCCO, Melania G., Un giorno perfetto, Milano, RCS, 2005.

‒ trad. cast.: Un día perfecto, trad. di Xavier González Rovira, Barcellona, Anagrama, 2008.

−Limbo, Torino, Einaudi, 2012.

‒ trad. cast.: Limbo, trad. de Xavier González Rovira, Barcellona, Anagrama, 2014.

MUNT, Sally R., Murder by the Book? Feminism and the Crime Novel, London-New York, Routledge, 1994.

MUÑIZ MUÑIZ, María de las Nieves, «La literatura italiana actual», L'Avenç, nº 260, luglio-settembre 2001, p. 61-64

ORLANDO, Francesco, Per una teoria freudiana della letteratura, Torino, Einaudi, 1987.

PACCHIANO, Giovanni, «In sole ventiquattr’ore», Il Sole. 24 ore, 27 novembre 2005, p. 32.

PALOL, Miquel de, Els Proverbis, Barcelona, Ara Llibres, 2003.

STORINI, Monica Cristina, «”Antonio c’est moi?”. Sul realismo di Un giorno perfetto di Melania Mazzucco», in «Hannibal the Cannibal c’est moi?». Realismo e finzione nel romanzo noir italiano, a cura di Elisabetta Mondello, Robin Edizioni, Roma, 2008, p. 107-126.

Murray A. STRAUS, Alan Jay LINCOLN, «A Conceptual Framework for Understanding Crime and Family» in ID., Crime and the Family, Springfield (Illinois), Charles C. Thomas, 1985, p. 5-23.

TAYLOR James; COLLINS, Max Allan, «Fiction noir», in The Oxford Companion to Crime & Mistery Writing, a cura di Rosemary Herberet, Oxford University Press, 1999, p. 156-157.

TEVINI TOROSSI, Marina, «Scene di famiglia in un esterno di Roma» [entrevista], Stilos, nº 33, 8 novembre 2005, p. 12.

TOZZI, Federigo, «Come leggo io» [1924], in ID., Opere, Milán, Mondadori, 1995, p. 1324-1327.

WALTON, Priscilla L.; JONES, Manina, Detective Agency, Berkeley-Los Angeles-London, University of California Press, 1999.

ZITO, Salena, «Taking Trump Seriously, Not Literally», The Atlantic, 23 settembre 2016.

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM
Copyright (c) 2017 Francesco Ardolino