Una scrittura in maschera

Autori

  • Giulia Calligaro Università di Pavia

Abstract

Nella prima parte del suo saggio l’autore riflette sugli impieghi del dialetto nel teatro italiano contemporaneo, mettendone in luce gli aspetti non naturalistici, ma espressivi, e constatando l’abbondanza degli esperimenti linguistici del teatro meridionale. Si sofferma, poi, sul caso di Enzo Moscato, caposcuola della nuova avanguardia napoletana, di cui analizza l’opera Signurì Signurì. Di essa si rilevano con puntualità sia i modi pluringustici di una scrittura barocca che mescola registri, stili e idiomi, sia la ossessività dei temi funerei e sessuali. L’insieme dell’opera dell’autore viene letta alla luce di categorie junghiane.

Parole chiave

teatro contemporaneo, dialetto, Moscato

Biografia autore

Giulia Calligaro, Università di Pavia

Giulia Calligaro ha conseguito un dottorato di ricerca sulla lingua del teatro contemporaneo presso l’Università di Pavia.

Pubblicato

03-11-2002

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.